Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Al Sistema Bibliotecario Vibonese la presentazione del volume di Margherita Corrado

Al Sistema Bibliotecario Vibonese la presentazione del volume di Margherita Corrado

Continuano  le  attività di promozione  culturale a cura del Comitato civico istituito da Maria d’Andrea e Gilberto Floriani,  per celebrare il compleanno  del Museo archeologico cittadino  “Vito Capialbi” che quest’anno compie il suo cinquantesimo anno di vita.

Il 27 aprile, infatti, in collaborazione con il FAI, sarà presentato, presso il Sistema Bibliotecario Vibonese, Palazzo S.Chiara, alle ore  17,00, il volume di Margherita Corrado dal titolo  Il Museo prima del Museo. Dal Museo civico in  Crotrone (1910-1966) al Museo archeologico di Crotone (1968) ed. città del Sole 2018. Archeologa crotonese con molti anni di attività sul campo alle spalle, la Corrado,  nel corposo volume, ripercorre le vicende storiche ed umane che hanno portato prima  alla formazione di collezioni private  e poi, in anni più recenti, all’istituzione del museo archeologico di Crotone. In maniera avvincente la studiosa, senza mai perdere di vista il filo conduttore della narrazione, si addentra nei meandri degli eventi , delle piccole  e grandi storie che hanno consentito nel corso degli anni di giungere alla formazione del museo archeologico attuale. Ampio spazio è stato  conferito ai dati d’archivio  che, sapientemente  analizzati con spiccato senso critico  e sentimento,  svelano situazioni e contesti diversamente sconosciuti che si intrecciano ai reperti venuti alla luce o collezionati.  Un volume ricco di spunti e riflessioni che inevitabilmente  induce  anche noi vibonesi a riflettere  sulla storia passata  del nostro museo ma sicuramente ci spinge a meditare anche su quello che vorremo fosse in un prossimo futuro, poiché, come riporta  l’autrice,  “il pubblico deve manifestare le proprie esigenze non soddisfatte  ma anche contribuire   fattivamente ad una reale messa in valore del Museo Archeologico”. 

Leggi qui!

Unical, 80 studenti medi e universitari a Scampia per discutere di antimafia social

L’antimafia sociale come antidoto alla cultura della violenza criminale e l’istruzione come strumento di formazione …