Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Appuntamento promosso dal Cis della Calabria

Reggio Calabria – Appuntamento promosso dal Cis della Calabria

Venerdì 15 marzo 2019 alle ore 17:00 nel Salone dei Lampadari del comune di Reggio Calabria, piazza Italia, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria con il patrocinio dell’Assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Storico-artistico del comune di Reggio Calabria, promuove la conferenza “Società liquida e declino dei valori, analisi e prospettive”. Dopo il saluto delle autorità: Avv. Giuseppe Falcomatà, sindaco del comune di Reggio Calabria e della Dott.ssa Irene Calabrò, Assessore alla valorizzazione del Patrimonio Storico-artistico del comune di Reggio Calabria, introduce la prof.ssa Paola Radici Colace, Prof. ordinario di Filologia Classica Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina, presidente onorario e direttore scientifico del Cis. Relaziona la Prof Paola Ricci Sindoni, ordinario di Filosofia Morale Dipartimento di Scienze Cognitive, Pedagogiche, Psicologiche e degli Studi Culturali (COSPECS) dell’Università di Messina.

Coordina l’incontro Loreley Rosita Borruto, presidente del CIS della Calabria. Zygmunt Bauman nell’affrontare il tema della cultura e dei suoi prodotti in quella società da lui definita “liquida”intendeva, con tale neologismo, rappresentare la perdita del concetto di comunità, dove nessuno è più compagno di strada ma antagonista di ciascuno, da cui guardarsi. Non solo i singoli, ma la società stessa vive un processo di precarizzazione. Secondo Umberto Eco l’aspetto principale del periodo storico postmoderno è stata l’idea che non fosse più possibile, come in precedenza, spiegare il mondo utilizzando uno tra i tanti “modelli” di ordine sociale del passato. Con il postmodernismo si è criticato il passato, ironizzando su di esso, arrivando così a sfiorare la decadenza di tutti i valori.

 

 

 

Leggi qui!

Orlandino Greco (Op): “Calabria regione plastic free”

I consiglieri regionali Orlandino Greco e Francesco D’Agostino hanno depositato una mozione che impegna la …