• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Salute e Prevenzione nella locride: il Rotary ancora in prima linea

    Salute e Prevenzione nella locride: il Rotary ancora in prima linea

    Continua l’opera di impegno sociale del Rotary Club di Locri sul fronte della salute e della prevenzione che con grande successo rinnova e porta a termine il progetto di prevenzione dell’obesità infantile nella locride

     

    Grande partecipazione e gradimento ha infatti riscosso il Progetto ROTARY A SCUOLA: Lotta all’Obesità Infantile.

     

    Il progetto, grazie all’importanza socio-sanitaria che riveste, ed all’attenzione del Governatore Salvatore Iovieno, è stato considerato di grande  rilevanza e quindi finanziato dal Distretto 2100 (area comprendente  Calabria, Campania e territorio di Lauria).

     

    L’idea ed il corrispondente progetto organizzato e messo in atto dal Rotary di Locri sul tema della prevenzione dell’obesità infantile, presso l’ITC “Pascoli-Alvaro” si è concluso venerdì 8 febbraio con la premiazione finale di tutti i bambini partecipanti.

     

    L’iniziativa partita nell’anno rotariano 2017-2018 con il Presidente Dr. Francesco Asprea, ha trovato la condivisione anche per il 2018-2019 con il Presidente Dr. Giusepe Mirarchi ed ha visto impegnati il Maestro e campione mondiale di arti marziali Vincenzo Ursino, ideatore e leader del progetto che ha curato la parte motoria e sportiva mentre la parte medico-nutrizionale è stat curata dallo stesso Dr. Giuseppe Mirarchi, responsabile del servizio di prevenzione dell’Asp di Reggio Calabria nonchè esperto di nutrizione..

     

     

    Il primo dei due moduli avviati è quello dedicato all’attività sportiva ed  ha consentito ai bambini ed ai docenti di prendere piena consapevolezza di una migliore fruibilità delle funzioni motorie-cognitive del proprio corpo con esercizi specificamente mirati, in un clima di gioco e divertimento.

    Con il secondo modulo, dedicato alla cura dei sani principi dietetici e delle buone abitudini alimentari, i bambini, i docenti ed i genitori hanno potuto rafforzare ed integrare le loro conoscenze nel perfezionare il rapporto con il cibo, sempre più necessario per agire preventivamente sulle principali cause di obesità infantile, prendendo atto che ciò contribuirà ad avere in futuro adulti con minori rischi per malattie metaboliche e cardiovascolari.

    Il programma operativo ha beneficiato della collaborazione della dirigenza scolastica, degli insegnanti, dei rotariani e rotaractiani e della commissione della Rotary Fondation che una volta ciascuno a settimana hanno dato il loro contributo direttamente a scuola.

     

    Il progetto si è concluso con due eventi: la FESTA DELLO SPORT dove i bambini si sono esibiti davanti ai genitori in performance sportive e con l’EVENTO FINALE della premiazione, durante il quale  sono state ripercorse con grande entusiasmo le tappe salienti del progetto, insieme agli insegnanti, ai rotariani ed ai numerosi ragazzi e genitori.

    All’evento finale oltre agli interventi del Presidente Dr. Giuseppe Mirarchi e del M° Vincenzo Ursino hanno preso la parole alcuni ospiti come  il Dr. Mammì (pediatra ospedaliero in pensione), il Dr. Clemente (fisiatra dell’ASP) ed il Dr. Leggio (medico condotto in pensione).

    .

    Al termine della serata,  parte del cibo destinato al bufffet è stato donato ad alcune famiglie bisognose di Siderno.