Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Burrone ad Agliano: “Leggi Chomsky come facevi i bilanci”

Reggio Calabria – Burrone ad Agliano: “Leggi Chomsky come facevi i bilanci”

“Una cosa è certa: Giuseppe Agliano legge Chomsky allo stesso modo in cui faceva coi bilanci del Comune di Reggio quando, purtroppo per la città, era lui a guidare l’assessorato alle Finanze dell’ente”.

Lo afferma Filippo Burrone, consigliere comunale del gruppo Reset, che – commentando l’ultima sortita del redivivo gruppo di Reggio Futura – aggiunge: “Agliano capisce quel che vuole capire, interpreta a modo suo teorie e tecniche della comunicazione che chissà da quanto tempo tentata di approfondire, prova ad apparire quello che vorrebbe essere ma non sarà mai. Ecco: ci mancava l’Agliano “intellettuale”, un qualcosa difficile da immaginare e sconsigliato ai deboli di stomaco”.
“Perché – incalza Burrone – in cattedra adesso vuol salire non un intellettuale qualunque, ma addirittura l’ex assessore al Bilancio nelle giunte più spendaccione, condannate dalla storia e dalla giustizia per aver, come nessun altro, dissanguato le casse della pubblica amministrazione. Potremmo mai prendere lezioni da un politico, da un intellettuale, di siffatta speciosa caratura?”.
“Agliano – continua il consigliere comunale di Reset – arriva a sostenere le sue tesi bizzarre prendendo spunto dagli studi di Chomsky, un anarchico, socialista, in passato al fianco dei Trotskisti di Sinistra critica. La cosa potrebbe anche farci piacere se non stessimo parlando di chi ancora oggi difende la fabbrica dei falsi che era diventata la gestione dei documenti contabili di Palazzo San Giorgio. E allora sì, possiamo dirlo senza timore di smentita, Giuseppe Agliano semmai è il padre di quella “Strategia della distrazione” che lui vorrebbe affibbiare a chi, al contrario dei suoi mentori, sta compiendo dei veri e propri salti mortali nel tentativo di risollevare il Comune dal baratro in cui l’hanno sprofondato quelli che lui stesso difende facendoli assurge a modello”.
“Un consiglio però mi sento di darlo al buon Agliano – conclude Filippo Burrone – Alzi ogni tanto gli occhi dalle interessanti letture che è solito preferire. Si accorgerà che, tutto intorno, c’è una città che si sta risollevando dalle ceneri con decine di cantieri aperti e pronti a partire e che presto potrà contare su un radicale miglioramento da ogni punto di vista”.

Leggi qui!

Per lavori limitazioni al transito tra Salerno, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Per l’esecuzione dei lavori di manutenzione programmata lungo l’A2 “Autostrada del Mediterraneo”, si rendono necessarie …