Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Cassano allo Ionio – Un calabrese su due in sovrappeso

Cassano allo Ionio – Un calabrese su due in sovrappeso

Se, come talune ricerche confermano, il 50% degli adulti calabresi è sovrappeso o obeso e lo è anche il 41% dei bambini con 6 madri su 10 che non riconoscono tale problema, è di tutta evidenza allora che siamo di fronte ad una vera e propria emergenza pedagogica ed alimentare.

Una questione aperta e dalle gravi implicazioni sociali, sanitarie ed economiche rispetto alla quale nessuna istituzione dovrebbe ormai tirarsi indietro.
È quanto ha dichiarato Domenico LIONE, Amministratore Unico delle TERME SIBARITE Spa aprendo nei giorni scorsi il primo e riuscito momento di confronto e di approfondimento promosso nel quadro della campagna di prevenzione ed educazione alimentare 2019 dello storico stabilimento termale.
Continuiamo ad avvalerci di professionalità diverse – ha continuato – dialogando con il mondo delle associazioni, con le istituzioni locali e con la Scuola proprio perché riteniamo preziosa la sinergia territoriale e dal basso sui temi della salute, del benessere, della qualità della vita e del messaggio culturale ed anche turistiche che sta dietro al cibo. L’aspetto della riabilitazione – ha proseguito – rappresenta un momento importante della nostra offerta ma non è esaustivo di quell’impegno più ampio di responsabilità sociale che continua a distinguere la nostra attività, le nostre proposte ed il nostro sforzo di sensibilizzare soprattutto i giovani a mangiare e vivere bene, a conoscere e fruire delle preziose risorse locali.
Ospitata nella Sala IGEA delle Terme, nel cuore del Centro Storico di CASSANO allo JONIO, l’iniziativa è stata impreziosita dall’intervento della biologa nutrizionista Viviana SALMENA, tra le diverse professioniste che collaborano la struttura delle SIBARITE.
Sfatiamo innanzitutto alcuni dei miti alimentari più diffusi – ha esordito l’esperta nutrizionista, complimentandosi col Presidente LIONE per l’approccio multidisciplinare preferito: non è vero che i carboidrati complessi fanno ingrassare; così come non è vero che l’acqua va bevuta lontano dai pasti. Se si è a dieta – si è raccomandata – non vanno eliminati del tutto i grassi, perché anch’essi hanno una funzione. – Nel corso dell’incontro sono stati indicati il metodo per comporre un piatto completo ed equilibrato; le strategie per ridurre le porzioni (come la preparazione di un piatto unico e l’accortezza di utilizzare un piatto di dimensioni idonee ad “ingannare” l’occhio). È stato spiegato, inoltre, come e perché ridurre zuccheri aggiunti e sale; e come viene modificato l’indice glicemico degli alimenti con la cottura. NUTRIZIONE E DONNA è il tema del secondo incontro in programma per SABATO 30 MARZO che sarà incentrato sul regime alimentare da seguire nelle varie fasi della vita di una donna. Dall’adolescenza alla menopausa, in gravidanza e nella fase dell’allattamento.
Coordinati da Lenin MONTESANTO sono stati diversi gli interventi dal pubblico che hanno avuto modo di interfacciarsi con la SALMENA su diversi temi e interrogativi attorno alla grande questione aperta della diffusa disinformazione sul cibo, soprattutto su quello prodotto nel proprio territorio: dalle etichette fuorvianti alle modalità di cottura, dai consigli pratici per un piatto sano alle informazioni da sapere su sale e zucchero nascosto soprattutto nei prodotti inscatolati, dall’attenzione sulla composizione del piatto piuttosto che sui singoli alimenti, dai super food al valore ed uso delle spezie, dalla misurazione e valutazione dell’indice glicemico alle calorie come parametro non assoluto o assolutizzante, dal peso della sfera emotiva alla quantità dei carboidrati fino al ruolo della cultura e dell’identità nel piatto.

Leggi qui!

Reggio Calabria – Tre eventi organizzati dall’Istituto Piria

L’Istituto “Piria” di Reggio Calabria organizza tre eventi che si svolgeranno nei prossimi giorni nell’Aula …