Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Alle Muse domenica “primo, secondo e…frutta per vivere più sani”

Reggio Calabria – Alle Muse domenica “primo, secondo e…frutta per vivere più sani”

Il presidente Muse, prof. Giuseppe Livoti e la vice presidente avv. Francesca D’ Agostino in occasione della programmazione del Laboratorio delle Arti e delle Lettere “Le Muse” per domenica 20 gennaio 2019 alle ore 18, presso la storica sede di via San Giuseppe 19, rilancia la discussione avviata domenica scorsa, spostando l’asse, da quelle che sono le voci imprenditoriali sulla creatività “made in sud” a quelli che oggi vengono definiti i prodotti a km 0.

L’associazione, ogni domenica, sta presentando una serie di eventi che hanno la Calabria nel Dna e lo scopo programmatico è cercare di promuovere e, magari incentivare quelle voci che nel silenzio della loro operatività, lontane dai clamori commerciali, rappresentano l’amore e la passione per il proprio lavoro, dedito alla valorizzazione del tipico, che da sempre identifica il gusto ed il palato. Ogni anno così esperti e professionisti, alle Muse propongono la loro attività anche con il supporto e le indicazioni in campo scientifico.
Ospiti saranno così il dott. Giuseppe Chindemi – nutrizionista e biologo che si occuperà del rapporto tra alimentazione, nutrizione e stato di benessere psicofisico della persona, mentre per le attività produttive ci saranno Anna Siviglia e Michele Carbone del Pastificio Carbone di Melicuccà che nasce dalla passione per i sapori autentici e genuini e dal recupero della antiche tradizioni che, tradotti in metodi innovativi e moderni, realizzano un prodotto artigianale di qualità, dal gusto tipico della pasta fatta in casa, realizzata anche tramite la purezza dell’acqua, la selezione accurata della materia prima, data dall’alta qualità della semola utilizzata e la particolare lavorazione ottenuta attraverso l’utilizzo di metodi artigianali. Ed ancora Giuseppe Bellè e Francesco Anghelone per l’annona di Calabria Azienda Edulè che produce il frutto, conosciuto con il nome di guanabana o graviola), pianta originaria del Sud America, definita da Mark Twain “il frutto più delizioso conosciuto all’uomo” (“the most delicious fruit known to men”). In Italia il frutto gode da qualche anno un discreto interesse sul mercato grazie anche agli studi condotti sulle sue proprietà organolettiche che ne hanno fatto scoprire le azioni antitumorali, antibatteriche e antidepressive e proprio nella provincia di Reggio Calabria, si coltiva la speciale varietà di annona cherimola, dal sapore unico ed esotico, dalle eccezionali caratteristiche organolettiche che rendono il frutto una ricchissima fonte di vitamine e antiossidanti.
Infine Anna Beatrice Pansera del Frantoio Pansera, che in località Paterriti produce olio di frantoio di assoluta qualità, realizzato tramite la raccolta anticipata, indispensabile per le olive, per ottenere un olio extravergine di oliva ricco di sfumature e particolarità.
Per l’occasione è stata realizzata una mostra dagli artisti delle Muse che identifica la serata “Primo, secondo e…frutta”, titolo che vuole mettere in evidenza l’esaltazione di diverse pietanze rappresentate con l’ausilio della pittura ad olio, ad acrilico ed in fotografia. Gli artisti che partecipano sono: Piefilippo Bucca, Francesco Logoteta, Pina Calabro’, Angelo Meduri, Antonella Laganà, Santina Milardi, Mariateresa Cereto, Mimma Gorgone, Grazia Papalia.

Leggi qui!

Convenzione tra Comune Simeri Crichi e associazione e “Guardie Ambientali d’Italia”

A tutela dell’ambiente e della sicurezza dei cittadini. E’ questo l’obiettivo della convenzione tra il …