Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Eletta la segreteria regionale Slc Calabria e Basilicata

Eletta la segreteria regionale Slc Calabria e Basilicata

Con il 98% dei voti è stata eletta quest’oggi la segreteria regionale di Slc di Basilicata e di Calabria. Dopo aver eletto Daniele Carchidi segretario generale Slc Cgil in entrambe le regioni, lo scorso 24 ottobre in Basilicata ed il 26 ottobre in Calabria, sulla scia della sperimentazione di unificazione funzionale messa in campo dalle due strutture regionali di Slc, quest’oggi è stata eletta la stessa segreteria per entrambe le strutture.

 

«Le due strutture, – ha spiegato Carchidi – pur restando distinte e separate dal punto di vista della autonomia organizzativa, difatti sono stati approvati due bilanci preventivi separati per il 2019, proseguono nel percorso di unione di intenti deliberati dai congressi di Slc Basilicata e di Slc Calabria, per una sempre maggiore unione e condivisione politico-sindacale tra le due regioni.»

E su proposta proprio del segretario generale Carchidi, sentito il parere dei centri regolatori di Cgil Basilicata, Cgil Calabria ed Slc Nazionale, le rispettive assemblee generali hanno eletto quali componenti della segreteria regionale Slc di Basilicata e di Calabria Vita Labriola, Alberto Ligato, Saverio Ranieri ed Anna Russelli.

 Vita Eliana Labriola, 50 anni a giorni di Ferrandina (MT), ha una lunga esperienza nel settore gomma e plastica dove ha ricoperto importanti ruoli di direzione in diversi settori produttivi presso la Ergom spa, importante azienda partner di Fiat della zona industriale del basentano. Alla chiusura della sede materana dell’azienda, terminata l’esperienza approda a Datacontact, call center della provincia jonica lucana. Da operatrice call center vive la prima esperienza perfettamente riuscita di clausola sociale, quando a seguito del passaggio della commessa di Tim transita in Callmat risultando successivamente la prima eletta per la Slc Cgil alle elezioni RSU/RLS.

Saverio Ranieri, 44 anni catanzarese doc, cresciuto e vissuto nel centro storico del capoluogo calabrese di regione, è dipendente di Telecontact. Inizia la sua esperienza sindacale nel 2002 da precario, partecipando al primo percorso di stabilizzazione nel settore call center, quando 500 lavoratori con contratti a progetto in Athesia vengono stabilizzati in Telecontact. Nel 2014 gli viene affidata la struttura provinciale della Slc Catanzarese, che con i suoi 2500 iscritti rappresenta il territorio numericamente più importante della Slc calabrese. Si è distinto per aver avviato la sindacalizzazione nel difficile mondo della produzione culturale, e per aver gestito difficili vertenze nella crisi del mondo delle industrie grafiche.

Alberto Ligato, 38 anni di Falerna (CZ), è dipendente Abramo CC. Cresciuto sindacalmente in Infocontact, azienda del lametino alle cui elezioni RSU/RLS con circa 200 voti individuali risulta l’RSU più votato di tutte le aziende calabresi del settore. La crisi di Infocontact, le trattative ministeriali, il concordato preventivo e l’amministrazione controllata, fino alla cessione di ramo di azienda che permette il passaggio dei lavoratori in Abramo CC, gli permettono di maturare una importante esperienza di gestione delle crisi e di contrattazione. Dal 2014 gli viene affidata la direzione politica dei call center della Calabria. Nel 2016 grazie al suo impegno la Slc conquista la maggioranza assoluta e/o relativa in quasi tutte le elezioni RSU della Calabria nel comparto di competenza. Nell’ultimo anno si è distinto per una importante opera di sindacalizzazione in aziende minori, in cui è stata inaugurata una stagione di “presidio della legalità” all’interno del mondo degli appalti dei servizi di teleselling e telemarketing, e nel complicato settore degli appalti postali, per il rispetto e l’applicazione dei contratti collettivi nazionali.

 Anna Russelli, 46 anni nata a Catania e cresciuta Potenza, è dipendente di Lucana Sistemi, importante azienda informatica della Basilicata. Inizia la sua attività sindacale, nonostante un contratto precario, nel 2001 come Rsa della Filcams-Cgil in un call center potentino. Nel 2003 viene eletta RSU per la Fiom-Cgil all’interno dell’azienda Agile, che successivamente passando in Eutelia transita al contratto telecomunicazioni. Dal 2004 al 2006 svolge il ruolo di Segretario Provinciale di NIdIL-Cgil di Potenza. Nel 2006 viene eletta nella segreteria regionale della Slc Basilicata per poi diventare nel 2010 la prima Segretaria Generale donna della federazione delle comunicazioni lucana. Categoria che ha diretto con maturità fino allo scorso Ottobre 2018 raggiungendo importanti risultati e traguardi. Le vicissitudini lavorative le fanno maturare una importante esperienza sindacale in ben 4 categorie della Cgil, motivi per cui viene chiamata a svolgere ruoli confederali. Eletta prima nel 2011 nella segreteria provinciale della Cgil Potenza, e dal 2014 è componente della segreteria regionale della Cgil Basilicata. Allo scorso congresso di Slc Nazionale assume la presidenza del congresso, dirigendo con esperienza, autorevolezza e maturità il ruolo di Presidente.

Alla nuova segreteria eletta, con la consapevolezza delle difficili sfide che dovranno affrontare nel corso del mandato, vanno le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro di tutto il gruppo dirigente della Slc Basilicata e della Slc Calabria.

 

Leggi qui!

Cariati (Cs) – Adeguamento sismisco, 1,2 mln dalla Regione

ADEGUAMENTO SISMICO, 1 MILIONE e 240 MILA EURO dalla REGIONE CALABRIA per interventi sulla sede …