• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Cosenza, Mancini: “Inutile la passarella del Ministro Bonisoli”

    Cosenza, Mancini: “Inutile la passarella del Ministro Bonisoli”

    Peccato. Speravamo che la visita a Cosenza del Ministro per i beni culturali potesse dare risposte alla nostra città ad iniziare dalla speranza di ripresa per il centro storico. E invece abbiamo assistito a niente di più di una passerella – così l’ex parlamentare socialista Giacomo Mancini.
    Silenzio da parte del Ministro su progetti, su tempistiche, su modalità di accesso per il pubblico e per i privati e sulla governance per l’utilizzo dei 90 milioni stanziati dal precedente governo.

    Tanto da far sorgere -ha proseguito Mancini- più di un dubbio sulla reale volontà del governo gialloverde di confermare il finanziamento per il centro storico.
    In più la zuffa indecorosa tra il Sindaco e il Ministro (hanno sbagliato entrambi a non ricercare il dialogo) rischia di compromettere il buon esito di altri progetti che potrebbero rendere migliore la nostra città.
    Insomma una occasione persa per Cosenza e i cosentini.
    Infatti quando ad ispirare i comportamenti di chi ha importanti responsabilità istituzionali nazionali e anche locali -ha concluso Mancini – sono solo gli interessi elettorali del proprio partito (e dei suoi proconsoli cosentini) o della propria persona in vista delle prossime regionali a perdere sono sempre i cittadini.
    Questa volta noi cosentini.