• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Catanzaro – progetto esecutivo per installazione nuovo impianto di videosorveglianza

    Catanzaro – progetto esecutivo per installazione nuovo impianto di videosorveglianza

    La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo per l’installazione del nuovo impianto di videosorveglianza che, attraverso l’utilizzo di 150 fra telecamere e lettori di targa, mapperà l’intero perimetro del capoluogo con particolare attenzione alle strade d’accesso e d’uscita e alla zona sud della città.

    Lo ha annunciato il sindaco, Sergio Abramo, a margine della riunione dell’esecutivo che si è tenuta questa mattina a Palazzo De Nobili.
    Gli interventi di installazione e montaggio, affidati tramite Consip, possono essere immediatamente consegnati alla ditta incaricata – Fastweb -, che dalla prossima settimana dovrebbe partire con le procedure. Il direttore dell’esecuzione del contratto (Dec) è un funzionario dell’ufficio tecnico di Polizia della Questura.
    L’atto varato dalla giunta segue e recepisce il parere di conformità ricevuto dal ministero dell’Interno alla fine del mese di dicembre.
    “Rispettando i tempi tecnici necessari l’amministrazione comunale sta andando avanti nel modo più rapido possibile – ha affermato Abramo -, nell’ottica di garantire alle Forze dell’Ordine un supporto tecnologico concreto che andrà a integrare le circa 100 telecamere già presenti nel centro storico, a Santa Maria, nel rione Stadio e a San Leonardo: una volta ultimati gli interventi di installazione la città sarà più sicura con circa 250 fra telecamere e lettori di targa”.
    Cofinanziato dal Viminale e dalla Regione con risorse pari a 2 milioni di euro, il progetto è stato redatto dall’amministrazione comunale con la collaborazione e la supervisione dell’ufficio tecnico di Polizia di Stato della Questura.
    E sarà proprio l’ufficio tecnico di Polizia della Questura a seguire e supervisionare l’esecuzione degli interventi di installazione. A gestire tutto il sistema saranno le stesse Forze dell’Ordine oltre alla Polizia locale.
    “Il Comune sta continuando a fare la propria parte, per quanto di sua competenza, sul fronte del supporto alle Forze dell’Ordine nel contrasto a ogni forma di micro o macro criminalità – ha aggiunto Abramo -. Oltre ad essere utile deterrente, il nuovo impianto di videosorveglianza servirà ad aumentare il presidio e il controllo del territorio, aspetto particolarmente importante in alcuni quartieri, come quelli dell’area sud di Catanzaro, dove è essenziale dare ulteriori risposte ai cittadini. Insieme a questa sua imprescindibile funzione – ha detto ancora Abramo – il sistema aiuterà anche l’amministrazione e i suoi vigili a perseguire i reati contro il patrimonio pubblico e l’ambiente”.
    Dal sindaco, e da tutti i componenti della giunta, un ringraziamento “al prefetto Ferrandino e al questore Di Ruocco, che hanno monitorato giorno dopo giorno tutto l’iter burocratico-amministrativo finalizzato a centrare questo importante risultato, e ai tecnici, ai dirigenti comunali, ai poliziotti dell’ufficio tecnico della Questura che hanno collaborato in maniera concreta alla stesura delle linee guida del progetto”.