Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Vibo Valentia – Torna la rassegna teatrale “Fughe d’inverno”

Vibo Valentia – Torna la rassegna teatrale “Fughe d’inverno”

Torna a Palazzo Santa Chiara l’appuntamento con “Fughe d’inverno”, rassegna teatrale promossa da FUGHE ORGANIZZATE – Scuola di teatro del SBV e dal Sistema Bibliotecario Vibonese: un’occasione da non mancare quella di questa settimana per gli amanti del teatro di qualità, che avranno il privilegio di assistere ad uno degli spettacoli più acclamati da pubblico e critica sin dal suo debutto: si tratta di “Masculu e fiammina”, di e con Saverio La Ruina, che andrà in scena venerdì 14 dicembre alle ore 21.00 nell’auditorium di Palazzo Santa Chiara.

La nuova produzione di SCENA VERTICALE – Compagnia costituita a Castrovillari da La Ruina e da Dario De Luca nel lontano 1992, ed ora affermata in Italia e all’estero –  ha come idea di base una conversazione tra un uomo semplice e sua madre. Una madre che non c’è più. Lui la va a trovare al cimitero. Si racconta a lei, le confida con pacatezza di essere omosessuale, “o masculu e fìammina cum’i chiamàvisi tu”, l’esistenza intima che viveva e che vive. Non l’ha mai fatto, prima. Certamente questa mamma ha intuito, ha assorbito, ha capito tutto in silenzio. Senza mai fare domande. Con infinito, amoroso rispetto. Arrivando solo a raccomandarsi, quando il figlio usciva la sera, con un tenero e protettivo “Statti attìantu”. Ora, per lui, scatta un tipico confessarsi del sud, al riparo dagli imbarazzi, dai timori di preoccupare. Forse con un piccolo indicibile dispiacere di non aver trovato prima, a tu per tu, l’occasione di aprirsi, di cercare appoggio, delicatezza.

E affiorano memorie e coscienze di momenti anche belli, nel figlio, a ripensare certi rapporti con uomini in grado di dare felicità, un benessere che però invariabilmente si rivelava effimero, perché le cose segrete nascondono mille complicazioni, destini non facili, rotture drammatiche.

Nei riguardi di quella madre, pur così affettuosa e misteriosamente comprensiva, si percepisce comunque qualche rammarico, qualche mancata armonia. Ma tutto è moderato, è fatalistico, è contemplativo. In un meridione con la neve, tra le tombe, finalmente con la sensazione d’essere liberi di dire.

“Masculu e fiammina”, spettacolo che dal suo debutto al Piccolo Teatro di Milano nel dicembre 2016 è stato insignito di molti importanti riconoscimenti – tra gli ultimi il Premio Hystrio Twister 2017 tra i dieci titoli più amati della stagione 2016/2017 –  sarà un’occasione in più per il pubblico vibonese di assistere ad una superba prova recitativa di Saverio La Ruina (due volte Premio UBU), “Interprete sensibile” e “autore dal tocco profondo e emozionale, antropologo culturale e dei sentimenti” (Corriere della Sera), che in questo monologo struggente, quasi una confessione lirica, riesce a rendere con immensa delicatezza il doloroso ed intimo viaggio di un uomo alla ricerca della propria identità sociale e personale.

 

 

Masculu e fìammina

di e con Saverio La Ruina

musiche originali Gianfranco De Franco

collaborazione alla regia Cecilia Foti

scene Cristina Ipsaro e Riccardo De Leo

disegno luci Dario De Luca e Mario Giordano

audio e luci Mario Giordano

organizzazione Settimio Pisano

produzione SCENA VERTICALE

 

Durata: 1 ora e 25 minuti

Posti limitati. Per informazioni ed acquisto biglietti: 0963/547557 – sbvibonese.eventi@gmail.com

Costo ingresso: euro 10.00 (euro 8.00 per possessori BibliocardSBV)

 

 

“Fughe d’inverno” – Prossimi appuntamenti:

 

Venerdì 4 gennaio, ore 21.00:

“Uscita d’emergenza” di Manlio Santanelli – Compagnia Teatrale del Cucco

Opera prima di Santanelli, è la storia di Cirillo e Pacebbene, ex suggeritore il primo, ex sacrestano il secondo. Due uomini diversi, ma in fondo simili, che per motivi differenti rimangono da soli, senza un tetto sotto cui vivere, accompagnati solo dai bei ricordi del tempo passato.

 

Venerdì 18 gennaio, ore 21.00:

“Le quattro note” di Francesco Malorzo – Compagnia Teatrale degli Artefatti

In uno sperduto paesino del meridione Maria, la prima di tre sorelle decide di ufficializzare in famiglia il suo legame con Michele, un uomo semplice e di buoni sentimenti. Tuttavia quello che doveva essere un lieto momento da condividere con i propri cari si trasforma in una girandola di avvenimenti drammatici misti a situazioni grottesche…

 

Leggi qui!

Cosenza, il 24 gennaio al BoCs Museum la presentazione del libro di Dario De Luca

Giovedì 24 gennaio alle 18.00 verrà presentato al BoCs Museum di Cosenza – nel complesso …