Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / San Floro (Cz) – Al via “Il Terzo Paradiso del Mulinum”

San Floro (Cz) – Al via “Il Terzo Paradiso del Mulinum”

“Il progetto del Terzo Paradiso consiste nel condurre l’artificio, cioè la scienza, la tecnologia, l’arte, la cultura e la politica a restituire vita alla Terra” afferma il fondatore Michelangelo Pistoletto. Proprio ciò che fa quotidianamente la startup agricola Mulinum, ideata dal giovane imprenditore Stefano Caccavari grazie a un crowdfunding con cui ha recuperato la filiera dei grani antichi difendendo il territorio.

Per tale motivo, grazie all’attenzione dell’Ambasciatrice Simona Mazzitelli affiancata da altri autorevoli Ambasciatori, Terzo Paradiso ha riconosciuto l’antico mulino a pietra naturale come “un Paradiso in terra, un vero giardino protetto e da proteggere”, decidendo così di avviare una collaborazione con la realtà nata nel piccolo borgo di San Floro che sta registrando un successo internazionale.
L’iniziativa “Il Terzo Paradiso del Mulinum”, parte integrante del progetto Rebirth/Terzo Paradiso di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, ideata da Mazzitelli e realizzato dalle Ambasciatrici Iole D’Agostino, Giovanna Costanzo, Caterina Bettiga e Teresa Bevilacqua, è già partito nelle classi dell’Istituto Comprensivo “Perri-Pitagora” di Lamezia Terme con gli alunni della scuola primaria guidati dalle rispettive insegnanti.
Vedrà la prima fase operativa nella giornata di sabato 15 dicembre, quando 50 piccoli studenti giungeranno a San Floro accolti dal fondatore Caccavari e da Francesco Saverio Teruzzi, Coordinatore degli Ambasciatori del Terzo Paradiso. Gli alunni che visiteranno il Mulinum approfondendo le varie fasi della filiera dal grano al pane, ascolteranno il racconto del progetto Terzo Paradiso per poi affondare le mani nella terra, partecipando alla semina del grano. Sarà loro compito tracciare il simbolo del Terzo Paradiso seminando a contrasto colture diverse del grano per tipologia e colore. Dopo una pausa pranzo a base di prodotti genuini Mulinum, si proseguirà con i laboratori didattici sensoriali di approfondimento dei suoni, del gusto e dei profumi del grano e della semina. Un percorso di educazione ambientale e alimentare all’insegna del divertimento e dell’esperienza sensoriale, che si rivela soltanto il primo step di una collaborazione duratura: Terzo Paradiso ha, infatti, intenzione di coinvolgere in questo progetto didattico numerosi istituti scolastici di altre città italiane.
Il progetto “Il Terzo Paradiso del Mulinum” diverrà poi ricerca artistica, con artisti locali e internazionali che si succederanno durante l’anno e la realizzazione di una tavola rotonda su arte, cibo e sostenibilità, in concomitanza con il periodo della trebbiatura, durante la quale verrà
proiettato un video della crescita del grano, filmato da droni e telecamere timelaps che saranno installate sabato 15 dicembre.
“Una collaborazione importante per promuovere il nostro territorio, ma soprattutto per educare i cittadini del futuro al rispetto delle tradizioni” afferma Caccavari ringraziando l’Ambasciatrice del Terzo Paradiso Simona Mazzitelli che ha creduto sin dall’inizio nel suo “Paradiso in terra”.

Leggi qui!

Paola, il programma religioso del V centenario della Canonizzazione di San Francesco

Un programma religioso con appuntamenti di preghiere e di riflessione nel cammino della fede e …