Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Castrovillari – sostenibilità in area protetta

Castrovillari – sostenibilità in area protetta

L’agricoltura al centro per una sostenibilità sostanziale. Sarà il Sindaco , Domenico Lo Polito, di Castrovillari- citta capofila di più partnership per lo sviluppo sinergico dell’esistente dei territori e tra questi, a porgere il saluto giovedì 8 novembre, alle ore17,30 presso le Tenute Ferrocinto – dimora storica e famosa per la produzione vitivinicola- nell’omonima contrada, e ad aprire l’incontro a firma del Gal Pollino Sviluppo S.C.A.R.L., riguardante i “Piani di Azione Locale”, e , più precisamente , ciò che rende maggiormente propulsive le capacità delle aree rurali che comprendono la suddetta zona con altre, a partire dallo sviluppo e innovazione delle filiere nonché dei sistemi produttivi indigeni, tra valorizzazione e gestione delle risorse naturali, timbri di qualità legati alle consuetudini che annodano da sempre le comunità ai propri ambiti.

Una misura specifica avviata dalla Regione su opportune linee guida europee che, con altre, danno una mano all’agricoltura ed il verso di uno sviluppo locale, fondamento vocazionale della Terra calabra. Su questo il presidente del Gal Pollino, Domenico Pappaterra, concluderà la presentazione.
La crescita e valorizzazione dell’agricoltura nonché delle capacità che v’insistono sono il Cuore , dunque, della nuova iniziativa che coinvolge 59 soggetti – tra pubblico e privato nel versante calabro del Parco Nazionale del Pollino – destinataria di oltre 3milioni e 800mila euro per rivitalizzare il territorio e creare occupazione dedicata , con la misura 19 Leader PSR Calabria, attraverso percorsi e formazione ma anche strumenti che suscitino tutto ciò e come le vocazioni locali suggeriscono da decenni per il vero sviluppo, ormai fondamentali per la effettiva crescita della Calabria dove operano risorse umane desiderose di adoperarsi ed incrementare il patrimonio rurale nel rispetto della sostenibilità sempre e ovunque.
Il momento prevede la presenza delle municipalità, di operatori ed associazioni che aderiscono al patto e che vede, ancora una volta, il Gal con il suo “laboratorio” tramite ed interfaccia dell’opera a più voci. Proprio Francesco Arcidiacono del Gruppo di Azione Locale del Pollino e Responsabile PAL Pollino S.A.P curerà l’illustrazione dell’intervento. A seguire offriranno il proprio contributo il presidente di Assogal Francesco Esposito , Luca Pignataro della CIA, Franco Aceto di Coldiretti, Paola Granata di Confagricoltura, i dirigenti Alessandra Celi e Giacomo Giovinazzo, rispettivamente la prima del Dipartimento n. 8 Agricoltura Regione Calabria ed il secondo generale reggente dell’Autorità di Gestione PSR oltre al Consigliere Regionale Delegato Agricoltura Mauro D’Acri.
“Un’altra occasione- sottolinea il Sindaco Lo Polito-, convinti delle potenzialità di un Territorio, bisognoso di essere continuamente confermato e rilanciato in quell’assunto che ormai ripetiamo da più tempo, includendo, e certi che ciò che bisogna far intendere al meglio è che quello che abbiamo ereditato dai nostri padri bisogna riguadagnarcelo per possederlo con sempre maggiore dignità e rispetto per lo sviluppo che desideriamo rendere ed è stato scelto.”
Da qui l’importanza d’incentivare le imprese agricole anche come opportunità di rete di ospitalità rurale. Una capacità dinamica per riscoprire il valore culturale di tali peculiarità che, accompagnate, sono vere e proprie “catapulte” d’immagine e attrattori naturali per una domanda sempre più crescente.
Un’occasione, insomma, per legare meglio il patrimonio rurale a ciò che desidera tramandare l’Uomo nel rispetto delle peculiarità di ciascuna area dove si gioca la nuova sfida identitaria dei luoghi, legata alla orografia delle Zone.

Leggi qui!

Comune di Carlopoli (Cz), Granato (M5S) interroga Salvini su gestione progetto Sprar

Con apposita interrogazione al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, la senatrice M5s Bianca Laura Granato è …