Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Riace, l’Arcigay di Reggio Calabria: “Indagare senza distruggere”

Riace, l’Arcigay di Reggio Calabria: “Indagare senza distruggere”

Arcigay “I Due Mari” esprime preoccupazione per le vicende che riguardano il “Modello Riace” che rischia di essere smantellato. “Una cosa è indagare su eventuali illeciti e/o forme di abuso che contravvengono l’ordinamento legislativo, sanzionato per condotte improprie; altra cosa è condurre una battaglia politica, fomentando un clima di odio e paura, per distruggere una Best practice dell’accoglienza e dell’integrazione riconosciuta a livello internazionale, per specifici tornaconti elettorali. Il Modello Riace ha rappresentato negli anni non solo una soluzione al disordine dell’emergenza immigrazione, andando a rivitalizzare un territorio spopolato e abbandonato, ma ha avviato percorsi virtuosi di dialogo, solidarietà, interazione con un impatto importante in termini di sviluppo sociale ed economico”. Arcigay “I Due Mari” si è sempre battuta per il rispetto dei diritti umani e per la realizzazione di nuovi modelli di innovazione sociale in una Calabria povera e desertificata e ritiene che il laboratorio Riace rappresenti un patrimonio da salvaguardare e valorizzare. “Abbiamo fiducia nella magistratura, ma riteniamo che fare politica sulla pelle degli ultimi sia da biasimare”.

Leggi qui!

Catanzaro aderisce a giornata contro persecuzioni ai cristiani

“Il Comune aderisce alla giornata contro le persecuzioni dei cristiani e il 20 novembre illuminerà …