Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Vibo Valentia – CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Vibo Valentia – CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

E appena iniziato un nuovo anno scolastico e la Camera di Commercio di Vibo Valentia ha già lanciato nuove proposte e nuove iniziative per rafforzare la rete territoriale intorno a progetti di Alternanza Scuola-Lavoro che possano favorire una più efficace integrazione tra i sistemi dell’istruzione, della formazione, del mondo del lavoro.

Incentivare e sostenere le esperienze sul campo, dunque; questa la strategia dell’ente camerale vibonese per motivare la Scuola a qualificare la sua offerta formativa; i giovani allo studio e alla scoperta delle vocazioni personali; le imprese a investire strategicamente in capitale umano e anche ad accreditarsi come luoghi di formazione pratica.
Un obiettivo che si è inteso perseguire sostenendo concretamente i progetti condivisi tra scuola e impresa, riconoscendo a queste ultime un contributo economico, sotto forma di voucher, per l’inserimento di studenti nella realtà aziendale.
Sul sito dell’ente camerale www.vv.camcom.it, sezione News, è stato infatti pubblicato il bando con criteri, modalità e modulistica per la candidatura delle imprese che, comunque, per partecipare, devono essere iscritte nel Registro Nazionale Alternanza Scuola-Lavoro o devono impegnarsi a farlo, al sito http://scuolalavoro.registroimprese.it., in fase di regolarizzazione della domanda e, per questa attività, la Camera di Commercio assicura assistenza gratuita attraverso il servizio dedicato.
Le domande di partecipazione al bando potranno essere presentate a partire dal 28 settembre prossimo.
La dotazione finanziaria prevista è di € 36.300,00 per il biennio 2018/2019, di cui 24.000,00 euro destinati a progetti da avviare e realizzare nell’anno scolastico 2018/2019 e 2019/2020 con conclusione entro il 31/10/2019; mentre euro 12.300,00 a progetti da attuare in adesione alle linee specifiche promosse dalla Camera di Commercio che tendono, comunque, a valorizzare le specificità dei soggetti coinvolti; le competenze e le capacità individuali degli studenti, avendo riguardo anche ai sistemi territoriali locali.
I percorsi di alternanza scuola-lavoro interesseranno studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale (CFP), per monte ore pari a minimo 70 ore complessive per i progetti della prima categoria, e 90/120 ore complessive per quelli della seconda.
Per favorire la massima adesione all’iniziativa la Camera di Commercio ha organizzato un incontro esplicativo sul bando, che si terrà mercoledì 26 settembre p.v. alle ore 11:30 nella sede dell’ente al Valentianum con la partecipazione di scuole e imprese.
“L’alternanza scuola-lavoro dice il presidente dell’ente Antonio Catania- oltre a consentire ai giovani un approccio pratico al mondo del lavoro e migliori prospettive occupazionali, hanno il pregio di determinare un utile momento di riflessione, verifica e confronto sui fabbisogni dei soggetti coinvolti per qualificare le singole offerte, migliorare il posizionamento nel rispettivo ambito concorrere ad una crescita sostenibile ed efficace tanto per i singoli che per la collettività”.

Leggi qui!

Catanzaro – M5S interroga il Governo per scuola di specializzazione in Ortopedia

«Il policlinico universitario di Catanzaro e la Regione Calabria compiano ogni serio sforzo al fine …