Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Corigliano Rossano – A Maddalena Crippa il Premio nazionale Aroldo Tieri

Corigliano Rossano – A Maddalena Crippa il Premio nazionale Aroldo Tieri

A Maddalena CRIPPA il Premio nazionale Aroldo TIERI – una vita per lo spettacolo. Il riconoscimento nazionale dedicato alla memoria dell’illustre concittadino sarà tributato all’attrice, tra le più affermate del panorama teatrale e cinematografico italiano, SABATO 29 SETTEMBRE alle ORE 18,30 nella Sala degli Specchi del Castello Ducale, nel centro storico dell’originaria Città di CORIGLIANO.

Presentato da affaella SALAMINA, l’evento, giunto alla sua 4a edizione si aprirà con l’intervento introduttivo del giornalista Ernesto PAURA, Presidente del Comitato di coordinamento del PREMIO.
Interverranno per gli indirizzi di saluto il Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO ed il sub commissario delegato alla cultura, viceprefetto vicario di COSENZA, Emanuela GRECO.
A consegnare il premio, realizzato dal maestro orafo crotonese Gerardo SACCO, sarà l’attrice e compagna di teatro e di vita di TIERI Giuliana LOJODICE, ospite d’onore.
Chi è Maddalena CRIPPA. Formatasi al PICCOLO TEATRO di Milano, ha iniziato la sua carriera di attrice lavorando a stretto contatto con il regista Giorgio STREHLER e con Peter STEIN. Ha lavorato con i più grandi: Luigi DIBERTI, Anna MAESTRI, Achille MILLO, Elisabetta POZZI, Didi PEREGO, Pamela VILLORESI, Giulio SCARPATI e Ferruccio SOLERI, passando da IL CAMPIELLO (1975) a IL TRIONFO DELL’AMORE (1985), e imponendosi come protagonista della scena internazionale. È Lady Macbeth per la nota tragedia di Shakespeare diretta da MARCUCCI nel 1980, poi diventa la protagonista di LA COMMEDIA DELLA SEDUZIONE diretta da Luca RONCONI, ma partecipa anche a: FEDRA (1988-1993); TITO ANDRONICO; CASA DI BAMBOLA; ATTESA, Jedermann; ZIO VANJA; e PIERROT LUNAIRE. Fra le tragedie classiche e quelle moderne sperimenta nuove espressioni teatrali, studiando l’emissione vocale per la perfezione della dizione e il canto, che emerge da un proficuo e interessante sodalizio artistico con Cristina PEZZOLI. Nel frattempo, lavora anche in televisione, partecipando alle fiction AUT AUT – CRONACA DI UNA RAPINA (1976) di Silvio MAESTRANZI e ARABELLA (1980) di Salvatore NOCITA; a qualche episodio del telefilm francese IL ÉTAIT UN MUSICIEN (1979) di Giovanni FAGO ed entrando nel cast della miniserie COSÌ PER GIOCO (1979). È presente anche in altri prodotti per la televisione: LE AMBIZIONI SBAGLIATE (1983) di Fabio CARPI; la miniserie LA RAGAZZA DELL’ADDIO (1984) di Daniele D’ANZA; LA NEMICA (1984); IL COMMISSARIO REX (1998), e il più recente DON ZENO. L’UOMO DI NOMADELFIA (2008). – Dopo essere apparsa nel film IN CAMMINO (1979) di Gianni AMELIO, brilla di luce propria nel ruolo di Giovanna, moglie di Rocco GIURANNA (Vittorio Mezzogiorno) in TRE FRATELLI (1981) di Francesco ROSI con Michele PLACIDO e Philippe NOIRET. Sporadiche le altre sue apparizioni sul grande schermo: NO, GRAZIE, IL CAFFÈ MI RENDE NERVOSO (1982); JUKE BOX (1985); AURELIA (1987); NON PIÙ DI UNO (1990); TERRA BRUCIATA (1995); GIOCHI D’EQUILIBRIo (1998); VIOL@ (1998); IL COMMESSO VIAGGIATORE (1999); ONOREVOLI DETENUTI (1998); IL QUADERNO DELLA SPESA (2003); APPUNTAMENTO A ORA INSOLITA (2008); IL TUO DISPREZZO (2009) e IN CARNE E OSSA (2010).

Leggi qui!

Usb Calabria chiama alla mobilitazione gli ex Lsu-Lpu

USB Calabria esprime disappunto per l’emendamento presentato al Senato al fine di consentire la stabilizzazione …