Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Torrente Raganello, 8 morti ed è impossibile quantificare i dispersi

Torrente Raganello, 8 morti ed è impossibile quantificare i dispersi

8 morti, 4 feriti e 14 salvati. Sembra un bolletino di guerra, ma è il triste destino che ha riguardato degli escursionisti che stava partecipando ad una visita ad un’area caratterizzata da gole e canyon.4

Secondo quelle che sono le prime indiscrezione sarebbe comunque ancora incerto il numero dei dispersi.
Stavano facendo canyoning sul Torrente Riganello, nella zona di Civita Castrovillari in provincia di Cosenza.
Sono stati travolti da un’onda che ha generato panico, morte e distruzione. Particolarmente ad effetto risulta la narrazione che parla di un bambino che è stato salvato grazie all’arrivo di un elicottero dei Vigili del Fuoco.
L’area, tra l’altro, risulta liberamente accessibile al pubblico, pertanto non è possibile stabilire quante persone si trovassero al suo interno e potenzialmente potrebbero essere state travolte dal torrente, per essere trascinate chissà quanto lontano.
Diverso è il discorso per il gruppo di escurtionisti di cui si aveva contezza del fatto che fosse composto da sedici unità, molte delle quali sono riuscite a salvarsi grazie alla capacità di aggrapparsi agli scogli.
Sul posto sono intervenute diverse squadre di tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Basilicata, a supporto dei soccorritori ordinari.

Leggi qui!

Reggio Calabria – Coni, storica Giunta Nazionale mercoledì 21 novembre

La Giunta Nazionale del CONI, per la prima volta nella sua lunga storia, si riunirà, …