Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Vibo Valentia – Infrastrutture e Sanità, U.Di.Con.: “Ospedale e scuole allo sbando”

Vibo Valentia – Infrastrutture e Sanità, U.Di.Con.: “Ospedale e scuole allo sbando”

“Ci sentiamo ripetitivi a dover parlare quotidianamente delle stesse cose, eppure ci sembra ancor più assurdo fare i conti con la perpetua assenza di soluzioni alle problematiche dei cittadini – scrive in una nota il Presidente Regionale dell’U.Di.Con. Peppino Ruberto – un altro episodio vergognoso, questa volta, che ha visto come protagonista un’anziana di 95 anni costretta a recarsi all’ospedale di Reggio Calabria per avere assistenza sanitaria, dato che, lo Jazzolino, il nosocomio di Vibo Valentia, era sprovvisto di un anestesista”.

Un’anziana novantacinquenne si è fratturata il femore e, a causa di disordini ospedalieri, più di tutte l’assenza di un anestetista, ha dovuto aspettare 120 ore per poter esser sottoposta all’operazione, successivamente effettuata nell’ospedale di Reggio Calabria, a seguito del trasferimento predisposto dalla famiglia. Altra vicenda che preoccupa, oltre la sanità, è quella riguardante gli edifici scolastici calabresi ed in particolare del vibonese, che devono essere controllati tutti entro il 31/08/2018.
“Siamo a pochi giorni dalla scossa di terremoto che ha colpito la provincia di Vibo Valentia – aggiunge Ruberto – saremo alla finestra per controllare che le Istituzioni calabresi pongano in atto tutti i dovuti controlli per le scuole della regione, con particolare riferimento agli istituti vibonesi. Sono stati stanziati più di 105 milioni di euro per effettuare le verifiche nelle zone di vulnerabilità sismica catalogate con il numero 1 ed il numero 2, che comprendono quindi tutta la Calabria – conclude Ruberto – richiederemo una nota informativa dove le Istituzioni dovranno rassicurarci sullo stato dei controlli”.

Leggi qui!

Laura Ferrara incontra gli imprenditori calabresi

In un momento storico in cui è sempre più difficile difendersi nella competizione globale dei …