Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Catanzaro – Ex ospedale militare, APPROVATO PROGETTO ESECUTIVO

Catanzaro – Ex ospedale militare, APPROVATO PROGETTO ESECUTIVO

Il Comitato tecnico-amministrativo del Provveditorato interregionale per le opere pubbliche di Sicilia e Calabria ha approvato il progetto esecutivo per la riqualificazione dell’ex Ospedale militare. La decisione è il via libera alla pubblicazione del bando di gara per l’affidamento dei lavori, che dovrebbe avvenire fra una settimana. Il ruolo di stazione appaltante verrà svolto dall’Agenzia del Demanio.

Una volta eseguiti gli interventi di restauro e risanamento conservativo per la rifunzionalizzazione dell’edificio, l’ex Ospedale militare diventerà sede della Procura e di altri uffici giudiziari.
Il sindaco Sergio Abramo, il direttore generale del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, Antonio Mungo, il Procuratore Capo della Repubblica, Nicola Gratteri e il direttore regionale per la Calabria dell’Agenzia del Demanio, Pier Giorgio Allegroni, hanno illustrato il progetto, questa mattina, al Comitato tecnico-amministrativo presieduto dal Provveditore interregionale delle opere pubbliche, Donato Carlea. Dopo l’illustrazione del progetto, il Comitato si è riunito per deliberare. La decisione positiva è stata successivamente comunicata ai rappresentanti istituzionali coinvolti.
“L’ok ricevuto dal progetto dal Comitato tecnico amministrativo rappresenta un altro passo avanti concreto verso la realizzazione di una grande e funzionale cittadella giudiziaria in pieno centro storico”, ha affermato Abramo. “Restituire l’immobile dell’Osservanza alla collettività – ha aggiunto -, riempirlo di funzioni importanti quali sono quelle giudiziarie, è stata una priorità dell’amministrazione e continua ad esserlo. Questo progetto di riqualificazione è uno dei punti fondamentali dell’azione comunale di rilancio del centro storico”.
Il primo cittadino ha voluto ringraziare i vertici dei ministeri delle Infrastrutture, della Giustizia e l’Agenzia del Demanio oltre al procuratore Nicola Gratteri, “che si è speso fin dall’inizio per ottenere questo risultato eccezionale per i tempi in cui si sta consumando”.
Dopo gli interventi di riqualificazione l’ex Ospedale militare verrà concesso in comodato d’uso gratuito per 99 anni al ministero della Giustizia. Gli oneri di manutenzione ordinaria e straordinaria saranno a carico di quest’ultimo. Secondo quanto indicato dalla conferenza permanente istituita presso la Corte d’Appello di Catanzaro, nell’edificio saranno ospitati la Procura della Repubblica, gli uffici di formazione e ragioneria della Corte d’Appello, il Commissariato per la liquidazione degli usi civici della Calabria.
In base a quanto già deliberato dal Consiglio comunale, sarà anche garantito l’utilizzo del Chiostro da parte della cittadinanza, per fini culturali e nei fine settimana e senza interferire con le attività degli uffici giudiziari. Del Chiostro verranno preservate le caratteristiche architettoniche e storiche. I Le risorse finalizzate agli interventi – la cui sussistenza è stata confermata dai ministeri di riferimento –sono di 11 milioni 400mila euro circa per la ristrutturazione e di 4 milioni di euro per arredi e tecnologie.

Leggi qui!

Lilt for Women Campagna Nastro Rosa 2018 – Presente sezione Lilt di Reggio Calabria

Anche quest’anno, per tutto il mese di ottobre, la Lega Italiana per la lotta contro …