Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Prende forma il processo di valorizzazione del Parco Archeologico Medma

Prende forma il processo di valorizzazione del Parco Archeologico Medma

Inizia a prendere forma il processo di valorizzazione del Parco Archeologico Medma. L’amministrazione Comunale unitamente al Consigliere metropolitano delegato alla Cultura dott. Filippo Quartuccio in qualità di rappresentante della città Metropolitana che sta gestendo le fasi di valorizzazione e regolamentazione circa l’utilizzo e la promozione del Parco Archeologico hanno presentano le attività che avverranno con il progetto Medma in movimento.

 

Si tratta di una serie di eventi che avranno luogo dal 18 maggio al 26 giugno 2018, L’iniziativa è stata sostenuta dall’amministrazione comunale e attuata dagli assessorati allo sport e alle politiche giovanili guidati rispettivamente dal Vicesindaco Dott. Damiano Sorace e dall’assessore Dott. Pasquale Papaianni.

 

Si tratta di un progetto che vede coinvolte palestre, società sportive e associazioni del luogo, il parco nelle succitate date sarà oggetto di attività ludiche, corsi di yoga, danza e pilates.

 

La realizzazione di tali attività accolte tra l’altro positivamente dalla Dirigente Mariella Russo la quale ha promosso tramite deliberazione d’istituto il suo utilizzo nelle more della definizione della nuova convenzione sono oggetto di ringraziamento dell’amministrazione comunale per la disponibilità e collaborazione mostrata per la valorizzazione del patrimonio culturale rosarnese.

 

Le operazioni che si stanno portando a termine a livello metropolitano si proiettano verso un processo di simbiosi con il Comune di Rosarno, sovraintendenza e Istituto R.Piria, tale attività avviata dal Consigliere Quartuccio ha consentito di regolamentare e scandire i futuri processi che il parco dovrà affrontare consentendogli di collocarlo all’interno di una più definita cornice culturale e museale che gli consentirà di renderlo competitivo nello scacchiere metropolitano. A ciò si renderà attuabile una convenzione che disciplinerà la gestione del comune di Rosarno, la competenza dell’istituto Agrario per le attività didattiche e il ruolo della sovraintendenza.

 

Il sindaco Avv.Idà, nel ringraziare gli attori coinvolti per la realizzazione di tale complessa argomentazione  rimarca il ruolo svolto dalla Dirigente dell’Istituto R.Piria, dal Dott. Sodano in rappresentanza della Sovraintendenza e infine dei funzionari Metropolitani Ing.Foti e Dott.ssa Attanasio i quali coordinati dal Consigliere Quartuccio su indirizzo del Sindaco Metropolitano AvvFalcomatà hanno messo in atto quella filiera istituzionale che mira alla messa in atto e consequenziale fruibilità delle opere che meritano risalto e valorizzazione nel territorio metropolitano.

Leggi qui!

USB VVF: “Fatti tangibili per supplire alle carenze strutturali dei viadotti”

La vera grande opera di questo paese consiste nel metterlo in sicurezza e soprattutto in …