Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Bevacqua: “Il mio grazie a Gentiloni e Franceschini”

Bevacqua: “Il mio grazie a Gentiloni e Franceschini”

“Con queste poche righe voglio manifestare il mio sincero ringraziamento al governo tutto per il lavoro svolto e, in particolare, a due uomini veramente “politici” che, senza mai cedere alle sirene della narrazione facile, hanno portato meritoriamente avanti le ragioni della serietà e della responsabilità. Mi riferisco, innanzi tutto, al presidente Gentiloni che, in tempi di urla scomposte, di promesse mirabolanti e di quotidiane improvvisazioni, ha saputo incarnare quel profondo senso delle istituzioni che pare sempre più raro, eppure sempre più necessario per le buone sorti dell’Italia. Egli ha dimostrato, giorno per giorno, con quello “stile” che è la sua cifra ben precisa, senza inutili proclami, ma con la tenacia e la pazienza del fare, di saper tenere con sicurezza la barra dritta, corroborando e irrobustendo il cammino della risalita da una crisi che non è stata e non è soltanto economica, ma ha un suo aspetto “culturale” che deborda sovente nella superficialità, nell’irrazionale desiderio di semplificazione di una realtà per sua natura complessa”. Lo scrive in una nota il consigliere regionale Domenico Bevacqua che aggiunge: “L’altro uomo di governo che desidero qui menzionare è il ministro Franceschini : egli è stato capace di dare forza, vigore, energia e sostanza ad un ministero che, prima del suo arrivo, era considerato spesso la cenerentola dei dicasteri. Franceschini ha indicato un metodo e lo ha posto in essere avviando, finalmente, il superamento dell’antitesi fra tutela e valorizzazione, proponendo, entro mille resistenze, una logica di sistema capace di pensare la cultura come bene immateriale necessario alla coesione civile, alla coscienza democratica e alla crescita del Paese. In questo contesto, ha dimostrato un interessamento prezioso per la nostra terra, inserendo Cosenza nel progetto di riqualificazione dei centri storici e destinandole un finanziamento di 90 milioni. All’amico Franceschini, pertanto, va il mio grazie convinto per aver dimostrato come anche il Mibact possa essere condotto fuori dalle secche burocratiche e tramutarsi in motore dell’Italia migliore”.

Leggi qui!

Reggio Calabria – La macchina museale tra conservazione e valorizzazione

Il convegno di museografia dal titolo “La macchina museale tra conservazione e valorizzazione” che si …