Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Bambino in auto solo a dormire a Crotone, denunciati i genitori
Bambino in auto solo a dormire a Crotone, denunciati i genitori

Bambino in auto solo a dormire a Crotone, denunciati i genitori

Appena due giorni dopo la tragedia di Pisa, dove una bambina di un anno e’ morta dopo essere stata dimenticata in auto dal padre, si e’ sfiorata una tragedia a Crotone. Una coppia di coniugi bulgari e’ stata denunciata dalla Polizia per avere lasciato da solo a dormire chiuso in macchina il figlio di quattro anni, allontanandosi per sbrigare non meglio precisate questioni familiari. A notare la presenza del bambino in auto sono stati alcuni passanti, che in un primo tempo hanno pensato di svegliare il bambino, che era sdraiato sul sedile posteriore, battendo con i pugni contro i vetri della vettura. I tentativi sono pero’ andati a vuoto, suscitando il timore da parte delle persone affollatesi attorno all’auto che al bambino potesse essere accaduto qualcosa. Si e’ deciso cosi’ di chiamare la polizia ed i vigili del fuoco. Giunti sul posto in pochi minuti, gli agenti ed i vigili hanno forzato una portiera dell’auto e preso in consegna il bambino. Sono bastati pochi minuti per rendersi conto che il piccolo stava bene e che stava soltanto dormendo, ma a titolo precauzionale e’ stato deciso di affidarlo al personale del 118, che ha provveduto a trasferirlo in ospedale, dove ha trovato conferma quanto constatato dai primi sanitari, e cioe’ che il bambino non aveva alcun problema. Il lieto fine della vicenda, con il riaffidamento del bambino al padre e alla madre, non “chiude”, pero’, la questione relativa non soltanto alle responsabilita’ penali dei genitori, ma anche alla loro affidabilita’. Oltre a denunciare la coppia, infatti, il personale della Squadra volanti della Questura di Crotone ha provveduto a segnalare quanto accaduto alla Procura della Repubblica per i minorenni di Catanzaro, che ha competenza distrettuale, per valutare il comportamento del padre e della madre del bambino allo scopo di verificare se sussistano le condizioni per una revoca nei loro confronti della patria potesta’.

Leggi qui!

Crowdfunding per “Magnolia” dei “Mattanza”. L’appello di Claudio Martino

Sono rimasti pochi giorni a disposizione per chi vuole sostenere “Magnolia”, il nuovo progetto musicale …