Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria: convegno a Palazzo Alvaro sulla Cavalleria Cristiana

Reggio Calabria: convegno a Palazzo Alvaro sulla Cavalleria Cristiana

Tutto pronto per il convegno su “la Cavalleria Cristiana, da Costantino il Grande a Don Pedro di Borbone Due Sicilie, Duca di Calabria”, organizzato dalla Real Commissione per l’Italia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ed inserito nel programma della Kermesse letteraria ed editoriale “San Giorgio. Una rosa, un libro” patrocinato dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono.

L’evento si terra domenica 22 Aprile ore 16:30, presso la sala convegni di Palazzo Corrado Alvaro, sede della Città Metropolitana.

Modererà il Prof. F. Arillotta (Deputazione Storia Patria) e relazioneranno il Cav. Avv. F. Biasi, il Cav. Dr. Emanuele Nazario Scarlata e l’Avv. C. Grillo (Giudice Onorario e Criminologa). Porterà, invece, i saluti istituzionali il Consigliere Delegato Metropolitano Dr. Demetrio Marino.

Al centro del dibattito le origini della Cavalleria Cristiana, quindi la storia e l’attualità del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Ci sarà spazio anche per il tanto delicato, quanto interessante, argomento che riguarda la legittimità degli Ordini Cavallereschi.

La figura di San Giorgio, Cavaliere simbolo della lotta contro il male, sancisce certamente il filo conduttore che accomuna il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, il cui 55° Gran Maestro è Don Pedro di Borbone-Due Sicilie e Orléans, Duca di Calabria, Conte di Caserta, alla Città Metropolitana di Reggio Calabria, in quanto entrambe le realtà affidano ad Egli la loro protezione.

Per l’occasione, tra le tante esposizioni che faranno parte del circuito organizzativo, ci sarà una mostra d’arte Sacra a cura dell’artista Alessandro Allegra.

Leggi qui!

Il “Pizi” di Palmi per la legalità contro la pervasività della ‘ndrangheta

“La legalità non si predica, ma si pratica attraverso gli esempi e dev’essere da monito …