Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Il 5 maggio “Otello” al Politeama di Catanzaro

Il 5 maggio “Otello” al Politeama di Catanzaro

E’ iniziato il conto alla rovescia per la chiusura della stagione del Politeama, affidata ad un’opera lirica di grande impatto emotivo, l’Otello di Giuseppe Verdi che sarà presentata sabato 5 maggio, con inizio alle 21. La regia è di Luciano Cannito, mentre l’Orchestra Filarmonica della Calabria sarà diretta dal maestro Filippo Arlia.

Sarà Leonardo Gramegna, tenore tra i più apprezzati in Italia, ad interpretare il ruolo-chiave del Moro e generale dell’Armata Veneta.

Gramegna ha lavorato con direttori come Palumbo, Carella, Benini, Severini, Bressan, Caldi, Ráth, Rota, Mastrangelo, Martinenghi, Panni, Angius, Bonnin, Cinquegrani, Krieger, D’Agostini, Rosa, Romani, Sladkovsky, Savic, Sisillo e con registi come Lavia, Bieito, Del Monaco, Roubot, Spada, Fioroni, Edtbauer, Mirabella, Zvulun.

Ha studiato al Conservatorio Piccinni di Bari e all’Accademia Arturo Toscanini di Parma, debuttando in Les Huguenots di Meyerbeer al Festival della Valle d’Itria di Martina Franca e in Proserpina di Paisiello e Salvator Rosa di Gomes. Sempre a Martina Franca ha debuttato il ruolo di Erode in Salomè di Strauss (edizione francese su CD/Dynamic).Ha debuttato ruoli principali in opere come Nabucco, Aida, Il Trovatore, Don Carlo, Macbeth, Otello, Madama Butterfly, Tosca, La Bohème, Fanciulla del West, Norma, Carmen, cantando in teatri e festival italiani e all’estero come La Fenice di Venezia, Teatro Regio di Parma, Verdi di Busseto, Teatro Massimo di Palermo, Politeama Greco di Lecce, Teatro Petruzzelli di Bari, Opera Skopje, National Opera and Ballet di Tbilisi, Opera Theatre di Novi Sad, Opera di Montecarlo.

Leonardo Gramegna ha debuttato anche ruoli rari come Licinio ne La Vestale di Spontini a San Pietroburgo con l’Orchestra dell’Hermitage diretta da Fabio Mastrangelo, Riccardo in Oberto Conte di San Bonifacio con i Berliner Operngruppe diretti da Felix Krieger e Alvise Malipiero in Dona Flor di Van Westerhout diretto da Filippo Maria Bressan con la ICO Orchestra di Bari.

Tra gli impegni della stagione 2013/14 annovera: Ismaele in Nabucco al Seoul Art Center diretto da Aldo Sisillo, Manrico ne Il trovatore a Timisoara diretto da David Crescenzi e con Marianne Cornetti nel ruolo di Azucena,

Pollione in Norma all’Anhaltisches Theater di Dessau, Otello al Theater Oldenburg/Heilbronn, Faust in Mefistofele al Theater Mainz, Cavaradossi in Tosca all’opera di Dessau, debutta inoltre al Teatro Bellini di Catania nella Nona Sinfonia di Beethoven diretta dal Maestro Xu Zhong.A Dessau tornerà nel 2015 come Cavaradossi in Tosca.In concerto Leonardo Gramegna ha al suo attivo Messa da Requiem con il Teatro Vespasiano di Rieti, Teatro dell’Aquila a Fermo e Teatro Civico di Vercelli, Nona Sinfonia di Beethoven al Vercelli Opera Festival diretta da Marco Angius, Paulus di Mendelsohn in tour in Puglia, Petite Messe Solemnelle di Rossini al Palazzo Madama di Torino, Messa di Gloria di Puccini al Festival della Valle d’Itria e il Festival Leoncavallo

Leggi qui!

Il “Pizi” di Palmi per la legalità contro la pervasività della ‘ndrangheta

“La legalità non si predica, ma si pratica attraverso gli esempi e dev’essere da monito …