Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Castrovillari – Iniziative per anniversario Festa della Liberazione

Castrovillari – Iniziative per anniversario Festa della Liberazione

73° anniversario della Festa della Liberazione per riconoscersi nei principi e valori comuni.

In occasione del 25 aprile l’Amministrazione municipale di Castrovillari fa memoria, con la consueta iniziativa a cui sono invitati cittadini, autorità, associazioni combattentistiche e d’arma.

Un giorno fondamentale per la storia d’Italia per richiamare quelle resistenze civiche e di testimonianze a tutela del diritti  e della dignità che affermano  i principi costituzionali spesso smarriti. Oggi questo assume ancora un particolare significato politico per la difesa della libertà e della tutela del più debole, ma anche militare in quanto simbolo della lotta di resistenza attuata dalle forze partigiane durante la seconda guerra mondiale.

Il giorno della Liberazione del 1945  deve rappresentare , poi, per ciascuno il passaggio da ogni dittatura o sopraffazione alla Democrazia. Solo così sarà possibile affermare la dignità di ciascuno, indivisibile dalla libertà e dalla pace perché valore universale di tutti popolied essenza di quella  uguaglianza sostanziale fattore costituente di ogni creatura umana, qualunque sia la sua nazione,  la sua religione o il colore della sua pelle.E questo messaggio oggi è rivolto specialmente alle nuove generazioni per non dimenticare mai quanto accaduto.

Per questo alle ore 10 è previsto il consueto concentramento delle autorità civili, militari e della popolazione in piazza municipio, da dove il corteo si muoverà alle 10,30verso il Monumento ai Caduti ; qui sarà deposta la corona d’alloro.  In questo luogo il primo cittadino, di fronte allo steleche ricorda il sacrificio unitario di tanti, osserverà, con i presenti, un momento di raccoglimento mentre tutti i militari ed i rappresentanti dell’Esercito e Forze dell’Ordine si disporranno sull’attenti per rendere omaggio ed onore.

La manifestazione verrà conclusa nella Chiesa dei Sacri Cuori, dove alle ore 11 sarà celebrata la Santa Messa.

La cerimonia è organizzata in collaborazione con la Sezione Reduci e Combattenti “Ettore Manes” di Castrovillari, con la rappresentanza Vittime Civili, e con la partecipazione dell’ XI° Reggimento Genio Guastatori 132° Battaglione “Livenza” 2^ Compagnia Caserma “Ettore Manes”,  del Corpo della Polizia Locale di Castrovillari, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo dei Vigili del Fuoco, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, delle Associazioni Nazionali Carabinieri e Polizia di Stato. Presente anche la Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro.

Nel pomeriggio, poi, a partire dalle ore 17, grazie all’Associazione Italiana di Cultura Classica, con la Biblioteca Civica “Umberto Caldora”, la Festa della Liberazione vivrà un momento di approfondimento a più voci all’insegna della memorianella sala consiliare del Palazzo di Città a cui parteciperà anche l’Amministrazione, oltre le scuole, le associazioni, lo SPI Cgil ed altri soggetti tra cui esponenti dell’Associazione Italiana Avvocati e dell’Istituto calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia  Contemporanea. Al centro, con testimonianze, canti, musica e letture, ciò che animò uomini e donne in quei fatidici giorni durissimie caratterizzò gli indimenticabili avvenimentiper riaffermare il valore della pace sulla follia della guerra.Oggi il mondo, in più parti, sul proprio Territorio, soffre ancora di questi misfatti; ecco perché non possiamo dare niente per scontato e dobbiamo impegnarci perché gli errori e orrori del passato siano annientati. La vita e la dignità di ciascun uomo o donna sono troppo importanti da non essere promossi e tutelati e, quindi, essere messi come presupposto di ogni azione per lo sviluppo del prezioso bene comune.

Leggi qui!

Corigliano Rossano – Continua il viaggio nella città unica

IN GIRO PER LA CITTÀ, si conclude il percorso di trekking urbano alla scoperta della …