Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Amantea (CS) – Il 19 marzo le audizioni della 24^ edizione del Premio Mia Martini

Amantea (CS) – Il 19 marzo le audizioni della 24^ edizione del Premio Mia Martini

Il 19 marzo 2018 si terranno le audizioni della 24^ edizione del Premio Mia Martini ad Amantea alle ore 11 presso Pentadance. “Cantare significa donarsi” così diceva Mia Martini. Tanti giovani si doneranno partecipando alle audizioni per essere ammessi alla fase finale del premio,  che nel tempo è stata importante passerella per grandi nomi della musica nazionale ed internazionale.

Le sezioni del premio sono tre: Nuove Proposte (14/45 anni), Una Voce per Mimì (04/13 anni), Etnosong (riservato alla musica etnica delle varie regioni Italiane). Un grande evento internazionale con la partecipazione di giovani artisti provenienti da 15 nazioni che vivranno  momenti emozionanti ed importanti per la loro crescita artistica.

Un evento che attraverso le varie fasi, promuoverà e farà conoscere al grande pubblico i nuovi talenti che vivranno esperienze formative con artisti e addetti  del settore.  TV, radio e mezzi d’informazione seguiranno la kermesse con trasmissioni  che racconteranno i sogni delle future stelle. Il regolamento è consultabile sul sito www.premiomiamartini.it.

Le audizioni sono gratuite, l’importante è presentarsi con un brano a propria scelta e la base musicale… per qualsiasi altra informazioni: info@premiomiamartini.it. Anche per questa edizione sarà presente una commissione artistica di prestigio, presieduta dal Direttore Artistico del premio Franco Fasano. Tanti saranno gli ospiti che saliranno sul prestigioso palco della fase conclusiva del Premio Mia Martini di Bagnara Calabra, città natia della grande Mia. Le canzoni sono un dialogo tra la nota e la sillaba che prende forma attraverso la voce, non esitare può essere il tuo momento!

Leggi qui!

Reggio Calabria – La macchina museale tra conservazione e valorizzazione

Il convegno di museografia dal titolo “La macchina museale tra conservazione e valorizzazione” che si …