Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Al via nel catanzarese Ramificazioni Festival: Workshop, mostre e performance

Al via nel catanzarese Ramificazioni Festival: Workshop, mostre e performance

L’equinozio di primavera ha portato con sé un’interessante novità nel panorama culturale del nostro territorio: l’Associazione Italìa & Co e la sua prima creatura: il progetto – RamificAzioni Festival.

Nata da poco, ma da subito in grado di muovere passi importanti, l’associazione fondata dagli artisti Maria Luigia Gioffrè (direttore), Filippo Stabile e Sisetta Zappone, ha dato vita ad un network creativo internazionale per la Calabria e il Mediterraneo che, attraverso i linguaggi dell’arte, ne recuperi gli archetipi e i codici e li inserisca nella narrazione di un contesto contemporaneo globale. Il tutto grazie all’impegno e al coinvolgimento di artisti consolidati, emergenti e di realtà accademiche di prestigio nazionali e internazionali.

Così Ramificazioni Festival proporrà a partire dal prossimo sabato 24 marzo, al pubblico di ogni età, calabrese e non solo, un programma di appuntamenti davvero originale e di altissimo profilo artistico e culturale, mediante strumenti privilegiati quali performance, mostre, workshops, residenze artistiche per la ricerca e la produzione.

Ulteriore elemento di pregio, che fa di Ramificazioni Festival un vero gioiello di programmazione e valorizzazione territoriale, le location scelte dal dinamico team di artisti per accogliere le varie attività: i luoghi scelti sono infatti alcuni fra i più rappresentativi del territorio, in termini di valore monumentale, storico e paesaggistico, e avranno sede nei borghi di Squillace e Montauro, all’interno dello storico Castello normanno.

Per la prima edizione, il cui avvio è previsto appunto a partire da sabato 24 marzo, sono in programma varie attività, per differenti Sezioni: quella espositiva per l’arte visiva, quella performativa per la danza, e quella dei workshops per le attività didattiche di arti visive, performative e musicali (disegno, stampa e fotografia, danza, composizione musicale). Nello specifico i primi appuntamenti in programma prevedono:

SEZIONE MUSICA: dal 23,24,25,28,29,30 marzo dalle 10:00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00, TEATRO DEL GRILLO SOVERATO (CZ), Workshop per studenti di composizione o chiunque con basi di armonia musicale. Il workshop offre l’occasione di una riflessione sulla composizione tradizionale, le sue tecniche e le sue utilizzazioni, da contraltare ad un linguaggio compositivo contemporaneo, molto spesso orientate alla sola organizzazione informatica dei suoni e alla musica elettronica; con uno dei più attivi compositori italiani, eseguito in contesti di prestigio, e direttore del dipartimento di composizione del Conservatorio di Cosenza. A cura di Vincenzo Palermo, compositore e docente di composizione al Conservatorio Giacomantonio di Cosenza.

SEZIONE SUONO, dal 21 al 26 marzo dalle 18:00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00, TEATRO DEL GRILLO SOVERATO (CZ), Workshop per appassionati di musica da 10 a 100 anni. Il workshop offre l’occasione di un ascolto guidato che farà cogliere gli aspetti più importanti e affascinanti del linguaggio musicale di vari generi, dalla classica al jazz, dalla lirica al pop, in modo interattivo per sviluppare il piacere di un ascolto consapevole. A cura di: Chiara Giordano, musicista; Vittorio Pio, giornalista e critico musicale.

SEZIONE DANZA, dal 26 al 31 MARZO dalle 11:00 alle 19.00, TEATRO DEL GRILLO SOVERATO (CZ), workshop per appassionati e praticanti di danza. Il Workshop di danza Create Danza training project è un laboratorio di ricerca sul movimento creativo e sul movimento. Il workshop è a cura di Filippo Stabile, danzatore e coreografo professionista.

SEZIONE DISEGNO/ STAMPA, sabato 31 Marzo dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00, CASA DELLA CULTURA DI SQUILLACE (CZ), Workshop per tutte le persone da 4 a 100 anni (è consigliabile che i bambini minori di 6 anni siano accompagnati da un adulto). Il workshop offre l’occasione di divertirsi sperimentando con materiali inusuali, e soprattutto di compiere un atto di memoria pratica, riscoprendo una tecnica ormai quasi dimenticata. Il workshop consiste nel creare e disegnare un’immagine, inciderla e poi stamparla a mano combinando le tecniche più adatte all’ispirazione e all’età di ogni partecipante. Al termine ognuno può portare a casa la propria opera (lastrina + stampa). A cura di Sisetta Zappone, artista e professionista della stampa con torchio.

SEZIONE FOTOGRAFIA, Sabato 31 Marzo dalle 11:00 alle 16:00, CASTELLO E BORGO DI SQUILLACE (CZ): In ogni metro quadro ci sono almeno mille storie. Un workshop pratico che condurrà i partecipanti (da 12 anni in su) attraverso le tecniche base della fotografia e della narrazione attraverso l’immagine. Seguirà selezione con feedback. I racconti saranno poi pubblicati sul sito di Ramificazioni Festival e sui canali social. Necessario essere muniti di propria macchina fotografica (analogica o digitale) o smartphone con fotocamera a schermo grande. A cura di Maria Luigia Gioffrè, artista e professionista della fotografia.

Già in programma per l’estate la seconda edizione con un’attenzione particolare all’attività di crowdfunding ed un programma che coinvolge un numero sempre maggiore di curatori e artisti su scala globale, strutture accademiche, specialisti delle nuove tecnologie e artisti emergenti attraverso open call internazionali. Ramificazioni Festival Vi aspetta! L’ingresso a tutti i workshop è gratuito. Per info e prenotazioni: info@ramificazioni.com

Leggi qui!

Terzo appuntamento con il cinema francese a Cosenza

Per il suo terzo appuntamento, il Cinéfrance filmclub di Cosenza propone un tributo d’autore al …