Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / XI giornata nazionale del braille, simposio all’Unical

XI giornata nazionale del braille, simposio all’Unical

Il prossimo 21 febbraio, XI Giornata nazionale del braille, alle ore 9.30, presso l’Aula Magna dell’Università della Calabria, si svolgerà un simposio dal tema “Il braille: una via d’accesso alla Cultura, all’Umanità, alla Vita”, promosso dal Consiglio Regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, in collaborazione con il Servizio Studenti con Disabilità, DSA e BES dell’Ateneo medesimo e con le cinque sedi territoriali UICI della Calabria. Istituita con la legge n. 126 del 3 agosto 2007, la Giornata Nazionale del braille costituisce un momento importante, di riconoscimento e rivendicazione, contestualmente al lungo cammino intrapreso quasi cento anni addietro dalla nostra Associazione verso l’orizzonte dell’integrazione, nel consesso civico, dei ciechi e degli ipovedenti italiani. Il Convegno calabrese equivarrà a un tassello nel grande mosaico di manifestazioni che giorno 21 febbraio colorerà tutta l’Italia e il cui fulcro sarà la III mostra “Facciamoci vedere”, che si svolgerà dal 20 al 22 febbraio presso il Palazzo della Borsa di Genova. La manifestazione dell’Unical rappresenterà, in questo senso, una sorta di lente volta a focalizzare l’attenzione della platea collettiva e mediatica relativamente all’importanza fondamentale che i magici puntini pensati dal genio di Luois Braille rivestono nella quotidianità di coloro i quali non hanno nella luce degli occhi un collegamento diretto con la realtà circostante, in grado di superare la barriera dell’isolamento eretta dal buio; quel buio che ogni giorno viene agevolmente bypassato da questo prodigioso ponte, da questo metodo di lettoscrittura il cui apprendimento necessita di bravi maestri, o meglio, operatori tiflodidattici, i quali acquisiscono tali competenze solo dopo un lungo percorso di formazione, di cui la Scuola diventa soggetto propulsivo, ma anche critico, in quanto, a differenza del passato, allorché gli istituti per ciechi rivestivano, pur in un contesto poco aperto alla vera integrazione, un ruolo formativo dominante, oggi, col superamento di quelle logiche che formavano, ma, nel contempo, marginalizzavano, l’istituzione scolastica è chiamata a promuovere, riguardo alla vera e piena  integrazione, nuove metodologie e anche prassi inclusive, aventi nell’apprendimento guidato del braille l’elemento propulsivo allo spiegamento concreto dell’autonomia e della Libertà del cieco, il quale potendo accedere alla conoscenza, alla Cultura, nel senso più ampio del termine, potrà ambire a divenire parte del processo d’interazione simbiotica in cui consta l’esperienza umana condivisa, nel cui ambito ognuno di noi ha la possibilità di trovare la propria ragione d’esistere: ecco la via d’accesso alla Cultura, all’Umanità, alla Vita di cui si fa menzione nel tema d’introduzione. Una via d’accesso che, chiaramente, non può che avere lo snodo cruciale nell’incontro tra UICI e Università, ovvero tra il patrimonio dell’esperienza e la linfa della conoscenza, attraverso cui aprire, dalla Calabria, grazie al lavoro indefessamente profuso nelle cinque provincie dall’UICI, nuove piste di eccellenza sulla base di una collaborazione finalizzata alla formazione degli operatori tiflodidattici. Queste le tematiche su cui si soffermerà il Convegno, che sarà arricchito dal contributo di autorevoli relatori, da alcune testimonianze dirette e dalle mostre sui materiali, sui libri e sugli ausili oggi disponibili nel percorso di apprendimento. Sarà un importante momento di riflessione e formazione, insomma; un occasione da non perdere nella definizione di nuove strade verso l’integrazione, sia per chi vive la realtà della disabilità visiva, sia per tutti coloro i quali vogliono accostarsi a una tematica di piramidale rilevanza sociale, e sia per coloro i quali, come gli operatori del settore mediatico, sono chiamati a contribuire, attraverso lo strumento dell’informazione, alla sedimentazione di un senso comune aperto all’inclusione, alla solidarietà, alla costruzione di una più giusta società.

Leggi qui!

Soverato, convegno Rotary: no plastica e inquinamento

Venerdì 22 giugno, alle ore 17,30, presso il teatro comunale di Soverato, si terrà un …