Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Confindustria e Mediterranea: Trasporti e logistica per far ripartire il territorio

Confindustria e Mediterranea: Trasporti e logistica per far ripartire il territorio

E’ stato presentato nella sede di Confindustria Reggio Calabria il master di primo livello in Management dei Sistemi di Trasporto e Logistica organizzato dal dipartimento di Ingegneria dell’informazione, delle Infrastrutture e dell’Energia sostenibile dell’università “Mediterranea” di Reggio Calabria. Presenti il presidente di Confindustria Reggio Calabria, Giuseppe Nucera, il presidente della Camera di Commercio, Antonino Tramontana e il professore ordinario di Ingegneria dei Trasporti dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria e direttore del Master, Domenico Gattuso. Presenti, inoltre, anche alcuni docenti del Master (Vitetta, Praticò, Musolino e Rindone).

Il master si sviluppa lunga quattro aree didattiche (Ingegneria ed economia dei trasporti; Pianificazione dei trasporti; Progetto e gestione di infrastrutture; Information and Communication Technologies (ICT) per i trasporti e la logistica), è in programma nel periodo marzo-settembre 2018 ed è rivolto a laureati in Ingegneria, Scienze economiche, Scienza dell’Architettura, professionisti e dipendenti pubblici o privati.

Gli ambiti di intervento del master, ovvero i trasporti, la logistica e i connessi sistemi di gestione, sono considerati strategici nelle dinamiche economiche e produttive locali, “per questo – ha sottolineato il presidente Nucera – le imprese del territorio guardano con estrema attenzione e interesse a questo tipo di azioni formative. Il nostro è un contesto territoriale che ha tutto per puntare su questi asset ma non può essere soltanto un luogo di passaggio o di potenzialità inespresse. Basti pensare, ad esempio, a Gioia Tauro e allo scenario ancora incerto che caratterizza un insediamento industriale vitale per l’economia e lo sviluppo dell’intera Calabria. Confindustria è in contatto costante con l’autorità portuale per capire quali sono gli indirizzi presenti e futuri, sia per quanto riguarda la governance politica che per gli investimenti. Il master, dunque, è un’azione coerente con le esigenze del territorio e, nel contempo, una risposta qualificata da parte dell’università reggina”.

La formazione specializzata è un settore in grado di trattenere le migliori risorse giovanili, ha evidenziato il professor Gattuso, “e lo sforzo che sta compiendo la nostra università va proprio in questa direzione. L’opportunità formativa che proponiamo è di alto livello, un master che in altre regioni avrebbe costi elevatissimi. L’economia e l’ingegneria dei trasporti saranno il cuore dell’azione formativa nel quadro di un corso intensivo che vedrà il coinvolgimento anche di esperti di caratura nazionale e internazionale, visite tecniche e tirocini in aziende. La logistica sarà un punto qualificante poiché si tratta di un segmento che rappresenta circa il 15% del Pil nazionale e i cui mercati si stanno aprendo anche nel Sud. La nostra è una proposta che resta aperta alla sperimentazione e al confronto diretto con il tessuto produttivo del territorio”.

Di segnale positivo ha poi parlato il presidente Tramontana, con riferimento “alla voglia del mondo accademico di aprirsi al contesto sociale e produttivo al fine di orientare al meglio l’attività di ricerca e formazione. Questo tipo di iniziative rappresentano uno dei migliori antidoti anche al preoccupante processo di spopolamento che interessa il nostro territorio, offrendo ai giovani l’opportunità di specializzarsi in settori di rilevanza strategica per l’economia e lo sviluppo locale”.

Leggi qui!

Reggio Calabria – La macchina museale tra conservazione e valorizzazione

Il convegno di museografia dal titolo “La macchina museale tra conservazione e valorizzazione” che si …