Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Vibo, l’ordine dei commercialisti punta a diventare presidio di legalita’

Vibo, l’ordine dei commercialisti punta a diventare presidio di legalita’

 

L’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Vibo Valentia intensifica l’impegno della associazione anche sul delicato aspetto degli adempimenti in materia di antiriciclaggio impegnandosi ad assumere il responsabile compito di presidio di legalità come collaboratori dello Stato e degli organismi preposti a debellare questa sorta di fenomeno occulto.

Lo ha dichiarato il Presidente, Vincenzo Morelli, a conclusione dell’affollato ed importante convegno organizzato dall’Ordine con la collaborazione del Comando provinciale della Guardia di Finanza e della Camera di Commercio.

L’evento, svoltosi nella sala “Antonino Murmura” dell’Ente camerale, ha permesso di fare il punto sulle ultime novità in materia di normative sull’antiriciclaggio coinvolgendo la Guardia di Finanza come interlocutore privilegiato sul difficile aspetto che riguarda il riciclaggio, fenomeno, del resto, abbastanza diffuso sul territorio della provincia di Vibo Valentia.

Sono stati appunto gli episodi che hanno riguardato il vibonese e non solo a spingere l’Ordine a promuovere l’incontro tecnico permettendo al Presidente Vincenzo Morelli di mettere a fuoco il decreto legislativo n. 90 del 25 maggio 2017 , in vigore dallo scorso 4 luglio, con il quale è stata recepita la direttiva comunitaria in materia di antiriciclaggio.

Il Presidente dell’Ordine ha colto la circostanza per introdurre la nozione di “organismo di autoregolamentazione”, definendo tale l’Ente esponenziale rappresentativo di una categoria professionale, ivi comprese le sue articolazioni territoriali ed i Consigli di disciplina cui lo stesso ordinamento attribuisce poteri di autoregolamentazione, di controllo della categoria, di verifica del rispetto delle norme che disciplinano l’esercizio della professione e di irrogazione attraverso gli organi predisposti e delle sanzioni per la loro violazione.

Per Vincenzo Morelli è anche importante in questo complessivo contesto che si provveda a rendere più semplici le regole, snellendo l’attuale normativa, per alcuni versi rigida e severa, in particolar modo sotto l’aspetto sanzionatorio spesso eccessivamente avvilente nell’area dei contribuenti.

Il convegno che è stato caratterizzato dagli interventi di numerosi relatori con idonei ed efficaci puntualizzazioni sul piano tecnico e dei controlli ha registrato la presenza, tra gli altri, del capitano Alessandro Lembo, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, di Antonella Romeo Segretario Generale della Camera di Commercio e di Alfonso Gargano dell’Ordine di Salerno esperto in materia di antiriciclaggio e privacy.

Il Presidente Vincenzo Morelli ha, infine, ringraziato tutti i soci dell’Ordine per la straordinaria partecipazione, i tantissimi contribuenti interessati all’argomento e Anna Maria De Marco che ha curato alla perfezione gli aspetti tecnico organizzativi utili a garantire la riuscita dell’incontro.

Leggi qui!

Reggio Calabria – Grande partecipazione alla Giornata Mondiale del diabete

Tutti in piazza, insieme per il diabete. Questo lo slogan che ha accompagnato la manifestazione …